equilibratura gomme
Equilibratura
Condividi : Print

Gli pneumatici dell’auto subiscono numerose sollecitazioni che possono contribuire a modificare il comportamento del veicolo e la sensazione di guida. La percezione di strane vibrazioni sul volante e l’allungamento delle distanze di arresto dell’auto sono due campanelli d’allarme che indicano l’imminente necessità  di un’equilibratura delle gomme.

Le vibrazioni sul volante inoltre, se presenti per lungo tempo e su lunghe distanze, comportano un’usura precoce delle sospensioni, o meglio, dei relativi organi meccanici, come l’allentamento di viti, dadi e bulloni di braccetti, oltre a comportare un notevole affaticamento fisico e mentale del guidatore,  soprattutto sulle lunghe distanze.

Cosa provoca lo squilibrio delle gomme?

Lo squilibrio delle gomme può essere legato a una serie di cause, quali la non perfetta rotondità delle gomme o dei cerchi – un minimo squilibrio è facile sia presente nella produzione delle gomme -, la deformazione dei cerchi, provocata da urti e buche profonde, l’ovalizzazione dei pneumatici, dall’appiattimento del battistrada, un cattivo montaggio del pneumatico e l’usura delle gomme.

Ogni quanto bisogna effettuare l’equilibratura delle gomme?

L’equilibratura delle gomme è consigliata ad ogni cambio gomme. In ogni caso si consiglia di effettuarla almeno una volta all’anno, in modo da tenere monitorato lo stato dei pneumatici, evitando interventi di riparazione più complessi che potrebbero provocare le continue vibrazioni legate allo squilibrio delle gomme.

Carò Invernici effettua il servizio di equilibratura elettronica attraverso una tecnologia che consente di misurare la distribuzione del peso intorno all’asse di rotazione, equilibrando le ruote al momento del montaggio del pneumatico.

L’equilibratura consente di ottimizzare la tenuta di strada, l’aderenza delle gomme – eliminando scossoni e oscillazioni laterali -, la frenata e di preservare l’integrità delle componenti meccaniche dell’auto.